Copyright © Chiacchiere e foto
Design by Dzignine
giovedì 11 giugno 2009

Tanto per gradire!

L’unico giorno in cui mia madre non va da mia nonna succede qualcosa.
Non è una cosa grave, niente di preoccupante, ma forse mia nonna si convincerà una volta per tutte che NON può più stare da sola!
E’ successo che martedì è caduta. Martedì, non ieri!
Ciò vuol dire che da martedì sera si è trascinata in giro x casa attaccata ad una sedia con un male addosso incredibile, senza dir niente con nessuno ovviamente.
Alla fine ieri pomeriggio ha chiesto aiuto ai vicini di casa.
Ovviamente non ha detto niente con mia madre.
Che bisogno c’è di avvertire la tua unica figlia?
I vicini, con un po’ di buon senso, dopo aver chiamato l’ambulanza per far portare mia nonna al pronto soccorso, hanno chiamato a casa nostra trovando solo mio fratello.
Sì perché il colmo è stato che mia madre era uscita da poco per andare a fare le infiltrazioni al ginocchio in un ambulatorio all’ospedale!! E nel tornare a casa sarebbe passata da mia nonna visto che aveva provato a chiamarla per 3 volte ma aveva risposto nessuno.
Così praticamente ci siamo rincorsi telefonicamente.
Mio fratello è andato su a casa di mia nonna, ma lei l’avevano già portata via.
I vicini gli hanno spiegato cos’era successo, così lui ha chiamato mia madre, ma lei aveva il cell silenzioso perché era dal dottore. Poi ha provato a chiamare mio padre e la fortuna ha voluto che proprio mentre suonava il telefono lui stesse tornando nello spogliatoio perché si era dimenticato il fazzoletto.
Così si è tornato a cambiare ed è corso al PS.
Mia madre, non sentendo il telefono, uscita dall’ambulatorio è andata da mia nonna. e’ entrata con le chiavi e non ha trovato nessuno! Poi ha preso fuori il cell e ha visto le chiamate, così è tornata all’ospedale.
Riassumendo, perché è tutto un po’ sconclusionato, mia nonna ha preso una brutta botta, ma non ha niente di rotto.
E’ ovviamente tornata a stare da noi.
E ieri sera ha litigato con mia madre.
Litigato per modo di dire, nel senso che lei si è chiusa a riccio e ha cominciato a piangere mentre mia madre le faceva la predica. Ma tanto non serve a niente.
La sua unica preoccupazione al PS era che aveva lasciato la porta aperta (che mio fratello ha chiuso mentre veniva via, non siamo proprio tutti stupidi) e le sue collane d’oro erano tutte in giro in bella mostra!

Ok...basta...per oggi le mie cattiverie le ho dette!

9 chiacchiere:

  1. Cavolo...capisco lo stato d'animo! Chissà che preoccupazione! Per tutti voi e soprattutto per tua mamma.
    A volte pensano che sia meglio non avvisare, non dire, ma è peggio...la famiglia serve soprattutto in questi momenti, no?

    RispondiElimina
  2. Non so bene cosa sia successo.
    Perchè è venuto fuori che l'hanno trovata giù nell'atrio delle scale un po' confusa...
    boh.
    staremo a vedere.

    RispondiElimina
  3. Cavoli che situazione!
    Mi spiace ..

    RispondiElimina
  4. Innanzi tutto, mi spiace davvero per tua nonna! Speriamo che tutto si risistemi presto.

    In secondo luogo: sì. Con tutto l'affetto di questo mondo, ma gli anziani che si ostinano a vivere da soli (e magari, pure lontano dalla casa dei figli), creano oggettivamente dei problemi.
    Mia mamma, dopo aver passato cinque anni a correre dietro a mia nonna (che era anziana, non stava tanto bene, eppure si ostinava a vivere da sola senza nemmeno l'aiuto di una badante), è addivenuta a questa convinzione: non appena compiuti i settantacinque anni, dà in affitto il suo appartamento e si trasferisce in una casa di riposo; e grazie tante.
    (Non è ben chiaro cosa intenda fare di mio padre, a quel punto - forse progetta di sfrattarlo? :P)

    RispondiElimina
  5. Che pazienza che ci vuole con i nonni.

    I mie sono separati e per fortuna mio papà sta con mia nonna.
    Forse lui la pensa in un altro modo perché anche se le vuole un bene dell'anima certe volte la strozzerebbe.

    Un paio di anni fa, prima che morisse mio nonno, a mia nonna è venuto in mente di pulire il congelatore che sta nella parte bassa del frigorifero. Si è inginocchiata e poi non riusciva più a tirarsi su. Ha chiamato mio nonno, ma lui poverino a quasi 90 anni non ce la faceva a tirarla su. Lei si è messa seduta e praticamente mio nonno l'ha trascinata per mezza casa fino a una poltrona. Pensavano che magari puntellandosi in due ce l'avrebbero fatta.
    Alla fine hanno dovuto chiamare mio padre che stava riposando...
    Risultato? Per tirarla su si è "strappato la schiena"

    MagicamenteMe

    RispondiElimina
  6. @Lucy
    Mi sa che tuo padre si dovrà autogestire oppure verrà da te!
    Cmq considera che mia nonna è stata con noi per un anno e mezzo, poi ha pensato che poteva farcela anche se noi sapevamo di no. Ma non c'è stato verso di farle cambiare idea.
    L'altra mia nonna, che è morta un anno fa, ha fatto come pensa tua madre: ad un certo punto si è resa conto di non farcela e da sola ha cercato una badante tramite la parrocchia.
    Forse era meno orgogliosa...non so...

    RispondiElimina
  7. @Moma
    Mia madre ha il problema che è figlia unica e così è tutto sulle sue spalle.
    In più ci aggiungi che mia nonna è testona come dieci..e il gioco è fatto.
    Quando sta da noi sembra una principessa...però si lamenta se mangiamo troppo tardi e lei poi va a letto tardi...

    RispondiElimina
  8. noi se non stiamo attenti quando siamo a pranzo da nonna rischiamo di sederci a tavola alle 11:45 e alle 18.45
    ^__^

    che pazienza che ci vuole

    MagicamenteMe

    RispondiElimina
  9. Non sono cattiverie ...è che è più difficile star dietro ai nonni, che hanno spesso esigenze di 'bambini', perchè i nonni sono adulti e allora li si lascia stare soli in casa perchè loro lo vogliono, perchè non si vogliono sentire di peso, perchè comuque sono persone adulte.
    Stai vicina a mamma e FORZA!

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Le foto pubblicate sono tratte liberamente da Internet. Per informazioni o comunicazioni o altro potete scrivermi a: kia (dot) ferrari (at) hotmail (dot) it