Copyright © Chiacchiere e foto
Design by Dzignine
lunedì 2 febbraio 2009

?



Oggi ho ripreso a lavorare ad orario pieno, dopo due settimane di part-time per smaltire qualche giorno di ferie. Ed è traumatico.
Forse un po’ per colpa del tempo schifoso, piovoso e umido, e sicuramente per il brutto periodo economico, mi è venuto da pensare che io non ho davvero più voglia di lavorare qui.
Vengo a lavorare il lunedì mattina pensando alla piscina della sera e al moroso che rivedrò dopo la piscina.
Idem il martedì, ma senza piscina.
E così tutti i giorni, pensando che si avvicina sempre di più il fine settimana.
Capisco che seguo la contabilità e non è un lavoro molto creativo, però davvero qui dentro non ho proprio più stimoli per venire in ufficio.
Però l’altro lato della medaglia è rappresentato dal fatto che sono vicinissima a casa, il mio è un contratto a tempo indeterminato, ci pagano sempre e ho molta libertà (e forse mi comprano il pc nuovo).
E si sa che lasciare la strada vecchia per la nuova è sempre un azzardo.
Uff.
Mi trovo in un circolo vizioso.
Vorrei cambiare, cambiare anche attività non solo posto di lavoro, ma non so bene cosa vorrei fare e non si sa come andrà da un’altra parte vista l’aria che tira. Se penso in questo modo mi conviene restare qui, visti i punti positivi sopra citati. Però restare qui mi deprime e non so quanto andremo avanti.
Vabbè.
Oggi sono lagnosa.
Domani andrà sicuramente meglio.

7 chiacchiere:

  1. Eh, il cambiamento è spesso un balzo nel vuoto. Hai dei pro e dei contro, vedo ... se pensi che i contro siano più pesanti dei pro, gettati! Magari c'è qualcuno che è lassotto che ti prende al volo... e se non c'è nessuno, pensa che comunque non avevi stimoli!
    Stare dove non piace è asfissiante, quindi prova a cambiare!
    Tranquilla ^_^

    RispondiElimina
  2. Sì, però mi trovo "intrappolata", nel senso che qui sono rimasta da sola in ufficio e la mia paura è che mi facciano delle menate per il fatto che li lascerei senza nessuno che sappia come sono andate le cose finora.
    Ovviamente avrei tutto il periodo di preavviso (3 mesi) in cui poter "addestrare" chi verrà dopo di me.
    Boh.
    Prima però dovrei capire "cosa voglio fare da grande".

    RispondiElimina
  3. mi trovo nella tua stessa identica situazione... il più per me sarebbe riuscire a capire che cavolo voglio fare da grande!!!

    RispondiElimina
  4. Eh anch'io vorrei tanto capirlo!!

    RispondiElimina
  5. Pure io ho questo problema , mi sveglio il lunedi' pensando gia' alla voglia che il venerdi' sera arrivi velocemente, ma di questi tempi il posto fisso con lo stipendio sicuro, avendo poi un mutuo da pagare, ti spinge a stringere i denti e sperare che le ferie arrivino presto:-)

    RispondiElimina
  6. Kia rimani ancora ... ti conviene!!! Non pensare assolutamente di andartene... almeno per quest'anno!!! ;)

    RispondiElimina
  7. @Davide
    Sì ormai non ha senso cambiare anche perchè non so se troverei da qlch altra parte.
    Tanto vale star qui finchè dura.

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Le foto pubblicate sono tratte liberamente da Internet. Per informazioni o comunicazioni o altro potete scrivermi a: kia (dot) ferrari (at) hotmail (dot) it