Copyright © Chiacchiere e foto
Design by Dzignine
martedì 4 giugno 2013

Malattie letterarie

LaKatiu ha pubblicato questo meme letterario.
Potevo non farlo? No.

Eccovelo.

In pratica: abbinare un libro letto ad una malattia. (meme allegro, eh...)




1 - Diabete: un libro troppo dolce. Dolce per l’acquolina che fa venire : Un soffio di vaniglia tra le dita o Chocolat.

2 - Varicella: un libro che hai letto una volta e non leggeresti mai più. Il caso del cane ucciso a mezzanotte. Bah.

3 - Influenza: un libro che si diffonde come un virus. Le 50 sfumature. Anche se ho letto solo il primo, saltando pagine e pagine, e ho accuratamente evitato gli altri.

4 - Malattia ricorrente: un libro che rileggi spesso od ogni anno. Forse ogni anno no, però i primi li ho riletti un paio di volte: la serie della Ward sulla Confraternita del Pugnale Nero (Moma e Bookaholic mi capiranno)

5 - Insonnia: un libro che ti ha tenuta sveglia. E’ difficile che rimanga sveglia di notte. Però una serie che mi è piaciuta molto, letta un po’ di tempo fa, è la Trilogia del male di Maxime Chattam. Tre libri in crescendo molto belli e molto avvincenti.

6 - Amnesia: un libro che hai letto ma di cui hai dimenticato tutto o quasi. Gli ultimi della Reichs, che tra l’altro mi piace anche. Però se mi dite uno degli ultimi titoli non ricordo assolutamente la storia.

7 - Asma: un libro che ti ha tolto il fiato. Io & Marley. Mi ha tolto il fiato da quanto ho pianto. Bellissimo.

8 - Malnutrizione: un libro povero di contenuti. La serie di Melissa Marr sugli esseri fatati: l’idea era carina, ma alla fine non succede niente. E sono 4 libri. Fate i vostri conti.

9 - Mal di mare: un libro che ti ha portato in un altro mondo. La saga del Trono di spade. Ovviamente.


8 chiacchiere:

  1. Il tuo libro da varicella l'avevo regalato tempo fa a mia zia a Natale: anche lei mi aveva detto che non era nulla di che. Peccato, ne avevan fatto una gran pubblicità.

    I primi della Ward li ho anche io, ma devo trovare il tempo di infilarli tra una lettura e l'altra :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ioi nfatti l'ho letto sulla scia della pubblicità.

      Elimina
  2. Il caso del cane ucciso a mezzanotte l'ho letto e mi è piaciuto, probabilmente però ha contribuito il fatto che facessi da baby sitter ad un bambino autistico e quindi alcune "fissazioni" del protagonista le conoscevo fin troppo bene...
    Meme fatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rileggendo la recensione su anobii mi sono accorta che alla fine non mi era dispiaciuto.
      Però il ricordo che ho è che fosse scarso.

      Elimina
  3. sai che ora che ci penso anche io ho problemi a ricordarmi i titoli della reichs, il fatto è che hanno sempre a che fare con le ossa :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è vero.
      Ci sono ossa in tutti i titoli.

      Elimina
  4. con le 50 sfumature abbiamo seguito lo stesso percorso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, ti sei fatta gli anticorpi col primo, così non sei stata contagiata dagli altri 2!

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Le foto pubblicate sono tratte liberamente da Internet. Per informazioni o comunicazioni o altro potete scrivermi a: kia (dot) ferrari (at) hotmail (dot) it